Milan, nuova rivoluzione in vista: Elliott pronto a intervenire

Milan, nuova rivoluzione in vista: Elliott pronto a intervenire

Secondo alcune fonti, i soldi potrebbero arrivare lunedì, ma questo potrebbe non bastare a Elliott, perché secondo altre indiscrezioni, il fondo americano sarebbe stato più rigido rispetto ad altre volte.

Entro oggi, infatti, Li avrebbe dovuto pagare parte del debito, più interessi, e lo stesso presidente rossonero aveva garantito sul fatto, allontanando al momento possibili compratori e confermando il propri impegno economico.

Milan, nulla di nuovo all'orizzonte. Senza una copia del contratto che regola i rapporti tra Elliott e Li è impossibile stabilire chi ha ragione e fin qui anche le previsioni degli addetti ai lavori non si sono avverate.

Così, fosse si riaprirebbe il caos attorno al presente e al futuro milanista. Da valutare poi quanto durerà il periodo ad interim di gestione di Elliott, che potrà anche accettare le proposte di acquisizione del Milan. Se è davvero ripresa la trattativa con l'italoamericano Rocco Commisso, la svolta non c'è stata ancora.

FOSUN E MENDES - Il nome del fondo Fosun e quello di Mendes sono stati già accostati al Milan nel recente passato rossonero.