Milan, Fassone al capolinea. Rischia anche Mirabelli

Milan, Fassone al capolinea. Rischia anche Mirabelli

La contestazione riguarda la "compromissione del rapporto fiduciario per le modalità con cui ha gestito e comunicato l'instaurazione e la modificazione dei contratti con la società, la responsabilità nella predisposizione dei piani, la predisposizione e la struttura del mercato cinese".

Infine, un'altra anticipazione sempre da Pellegatti: quattro nomi che comporranno il nuovo CdA. Sono "fatti solo recentemente venuti all'attenzione - ha spiegato agli azionisti una rappresentante della proprietà -, sono in corso nuovi approfondimenti, e Rossoneri Sport Investment Lux si riserva ulteriori valutazioni per la tutela dei diritti propri e della società". Paolo Scaroni proposto come presidente del cda: proposta approvata all'unanimità. Assodata la sostituzione dei membri del cda "cinese" in funzione dell'ingresso di quelli targati USA e Elliott, nella giornata di domani potrebbe anche essere l'ultimo giorno di Marco Fassone al Milan. Per due anni è stato anche presidente del Vicenza, tra il 1997 e il 1999, i migliori della storia del club biancorosso. Il posto di Fassone verrebbe preso da Ivan Gazidis o Umberto Gandini.

"Ho solo poche parole per ringraziarvi per essere qui". Per me è un grande onore.

Sul futuro di Gonzalo Higuain si è espresso il giornalista di Rai Sport, Enrico Varriale, il quale su Twitter ha sottolineato il momento difficile che sta attraversando el Pipita: "Le scelte dei calciatori, che in una carriera breve vogliono vincere, vanno rispettate". Il Cda resterà in carica per tre esercizi, ovvero fino al 30 giugno 2020.

Ore 10.10 - Le prime parole del neo-presidente Scaroni sono da rossonero doc: "Sono milanista da sempre, immaginate che onore sia per me diventare presidente del Milan".