L'ospedale rompe il silenzio: Marchionne era gravemente malato da un anno

L'ospedale rompe il silenzio: Marchionne era gravemente malato da un anno

La clinica svizzera in cui è morto Sergio Marchionne fornisce la sua versione dei fatti. Secondo quanto si apprende prima della visita del 20 luglio il presidente di Fca era già stato all'ospedale di Zurigo martedì 17, ma era stato tenuto all'oscuro della gravità della malattia. "Nonostante il ricorso a tutti i trattamenti offerti dalla medicina più all'avanguardia, il signor Marchionne è purtroppo venuto a mancare" e non mancano le condoglianze rivolte alla famiglia del manager. "La fiducia - scrive l'USZ - dei e delle pazienti nei confronti del ricorso alle migliori terapie possibili e nella discrezione è cruciale per un ospedale. Attualmente l'Usz è oggetto di diverse voci tendenziose da parte dei media relativamente alla sua cura", ha concluso il documento dell'Ospedale di Zurigo. L'Ospedale spiega di avere diffuso il comunicato "per frenare il susseguirsi di ulteriori speculazioni". Per questo motivo fino a questo momento l'Usz non ha preso posizione in merito all'ospedalizzazione e al trattamento del signor Sergio Marchionne.

Il 21 giugno Fca aveva comunicato "con profonda tristezza" l'aggravarsi improvviso delle condizioni di salute del manager per le "complicazioni inattese" di una operazione chirurgica alla spalla. "La società - prosegue - ha appreso che il dottor Marchionne aveva subito un intervento chirurgico ed ha emesso una dichiarazione al riguardo. L'azienda, dice in una dichiarazione, "non era a conoscenza delle condizioni di salute" dell'ex Ad". Al suo posto è stato nominato amministratore delegato di Fca Mike Manley, capo del marchio Jeep. Bruciando in un giorno 4 miliardi. Fca rimbalza in Borsa, favorita insieme agli altri titoli del settore dall'accordo sui dazi tra Europa e Usa.