Juventus super, Allegri però avverte: "Ora sarà ancora più dura"

Juventus super, Allegri però avverte:

Alla vigilia della seconda sfida di International Champions Cup contro il Benfica, dopo il 2-0 al Bayern Monaco, Allegri predica prudenza.

"Ronaldo? È un valore aggiunto per noi - ha proseguito il tecnico bianconero - Ha esperienza internazionale, un grandissimo giocatore e sono felice di poterlo allenare".

Il Benfica rappresenta certamente un avversario di ottimo livello: "E' una squadra di livello internazionale, per la Juventus questo sarà un buon test". "Io vedo troppa eccitazione in giro e questo non fa bene". Cancelo? João è un grande giocatore, giovane, ed ha le possibilità per diventare uno dei migliori terzini del mondo. "Ora ci aspetta un test di buon livello contro i portoghesi e giocheremo col 4-4-2, devo solo decidere chi giocherà con Chiellini centrale". Ronaldo è un campione, ma deve essere la normalità - ha spiegato -.

Sul portiere. "In porta giocheranno un tempo Szczesny e uno Perin". Quindi Pjanic, Khedira, Marchisio, poi Bernardeschi, Favilli e Pereira. "Affrontarlo sarà uno stimolo in più". Massimiliano Allegri, accompagnato da Joao Cancelo, ha presentato la sfida in conferenza stampa. Il calciatore viterbese appena sbarcato a Milanello ha ricevuto la fascia di capitano in una stagione, però, dove il Milan ha avuto tanti problemi e si sono ripercossi anche sulle sue spalle e sulle sue prestazioni, il calciatore ex Bari è stato tanto discusso nella scorsa stagione. "Nulla di che, abbiamo parlato dell'accoglienza ricevuta e della scelta che aveva fatto, senza approfondire perché era in vacanza e non era il momento di parlare di calcio". "Del mercato non parlo - incalza subito il tecnico bianconero - se ne occupa, e bene, la società".