In arrivo 450 migranti, Salvini: "Qui non sbarcano"

In arrivo 450 migranti, Salvini:

Nel frattempo la Farnesina ha inviato una nota verbale all'ambasciata di Malta a Roma: "L'Italia chiede a Malta di ottemperare con la massima urgenza alle proprie responsabilità sul caso dell'imbarcazione con 450 migranti a bordo, identificando il porto di sbarco sul territorio maltese, in quanto il coordinamento è in capo al RCC di Malta". Secondo quanto riporta Salvini questa imbarcazione è in acque di competenze di Malta "da questa mattina". "A distanza di ore però nessuno si è mosso, e il barcone ha ripreso a navigare in direzione Italia", ha scritto Salvini su Facebook. Molto netta. "Questo barcone in un porto italiano non può e non deve arrivare", commenta seccamente il segretario della lega. "Se c'è stata violenza, questa in Italia viene punita e condannata".

Pare si tratti di un peschereccio di legno, di quelli più attrezzati per fare la traversata in un Mediterraneo "liberato" dalle imbarcazioni delle Ong. E a meno di 24 ore dallo sbarco a Trapani dei 67 migranti a bordo della nave Diciotti della Guardia costiera italiana, infatti, il nostro Paese ingaggia un nuovo braccio di ferro con La Valletta. "I migranti riferivano della presenza a bordo di minori con necessità di assistenza urgente". L'autorità Sar maltese, "immediatamente informata dell'evento", alle 06:52 "comunicava l'assunzione del coordinamento delle operazioni di soccorso e l'invio in area di un mezzo aereo che individuava l'imbarcazione alla deriva alle ore 08:07 ancora in area Sar maltese".

Toninelli interviene sulla questione con un tweet: "Per la legge del mare è Malta che deve inviare proprie navi e aprire il porto".

Poi, "alle 9.45 Malta formula a Roma una preliminare richiesta di disponibilità di assetti navali per eventuale cooperazione: nell'attesa, non risulta che Malta abbia dislocato in area propri mezzi navali né che abbia dirottato sul posto unità mercantili in grado di prestare il soccorso". "La nostra guardia costiera può agire in supporto ma Malta faccia il suo dovere", scrive il ministro.