GP F1 Silverstone si tinge di rosso, strepitosa vittoria di Vettel

GP F1 Silverstone si tinge di rosso, strepitosa vittoria di Vettel

Lewis Hamilton davanti a tutti, poiValtteri Bottas con l'altra Mercedes e Sebastian Vettel sullaFerrari. La manovra del finlandese viene punita dalla direzione di gara con 10 secondi di penalità, nel frattempo il compagno Vettel cerca di prendere il largo lì davanti. Erano rimasti fuori dalla lotta per la pole Nico Hulkenberg (Renault), Sergio Perez (Force India), Fernando Alonso (McLaren), Pierre Gasly (Toro Rosso) e Marcus Ericsson (Sauber), eliminati nella seconda manche delle qualifiche. E in un Gran Premio come quello di Silverstone, storicamente appannaggio della Mercedes e di Lewis Hamilton in particolare, Sebastian Vettel ha trovato una vittoria che potrebbe essere a dir poco fondamentale, in merito alla situazione della classifica piloti e, quindi, circa il possibile trionfo finale. Mi è piaciuta questa gara e sono felice per me e il team. La gara è stata caratterizzata da due pit stop (il primo per un "dritto" sopaventoso di Eriksson grazie al cielo senza conseguenze) che hanno permesso a Hamilton (ma il merito è quasi tutto suo) di tornare in gara. "Ero un po' preoccupato per il collo ma e' andato tutto bene, gara fantastica con un pubblico eccezionale, mi sono divertito, giornata fantastica", ha aggiunto il ferrarista.

Lewis Hamilton conquista la pole position del Gran Premio di Gran Bretagna, decima prova stagionale del Mondiale di Formula Uno in programma sul circuito di Silverstone.

La gara riprende regolarmente dopo quattro tornate e si accende subito il duello tra Verstappen e Raikkonen per il quarto posto, che viene vinto dal pilota della Red Bull ma, poco dopo, Sainz e Grosjean si scontrano, provocando il ritorno in pista della Safety Car. Dispiace molto perché senza quel mio errore non sarei stato sanzionato e probabilmente avrei potuto finire in una posizione migliore. Raikkonen si lancia nella mischia e alla curva 3, mentre tenta l'affondo su Hamilton, a sua volta impegnato a lottare con Bottas, tocca la posteriore destra del brittanico: Hamilton va in testacoda e precipita in 17esima posizione.

"Se veramente ha detto una cosa del genere, dovrebbe vergognarsi", gli ha replicato il collega della Ferrari, Maurizio Arrivabene. Era dal 2004 che due piloti Ferrari non erano sul podio nel Gp di Gran Bretagna. In qualifica siamo stati leggermente più lenti, ma in gara è andata benissimo.