Francia-Croazia: le cose da sapere sulla finale dei Mondiali

Francia-Croazia: le cose da sapere sulla finale dei Mondiali

Il premier, congratulandosi con i giocatori, con il ct Zlatko Dalic e l'intero staff della nazionale, ha parlato di 'enorme promozione per la Croazia', e si è augurato che domenica la squadra, nella finale contro la Francia, riesca a portare a termine l'impresa storica conquistando il titolo mondiale. Plenkovic ha al tempo stesso evocato la possibilità della costruzione di un nuovo stadio moderno e adeguato al livello raggiunto dal calcio croato. Tutti quelli che hanno tifato per la Croazia contro la Russia sono psicopatici, pazzi, dovrebbero essere internati.

La virulenta e scomposta reazione di Djukanovic è nata da un'affermazione del campione della racchetta che si era così espresso nei giorni scorsi a Wimbledon: "Ai Mondiali tifo per la Croazia e so chi vorrei alzasse il trofeo". Le prime analisi e i titoli dei siti hanno già proclamato eroe nazionale Mario Mandzukic, autore del gol decisivo al 4' del secondo supplementare.

Dopo essere arrivata prima nel suo girone davanti a Danimarca, Perù e Australia, la Francia ha battuto 4-3 l'Argentina agli ottavi, in una delle partite più spettacolari del Mondiale, e 2-0 l'Uruguay ai quarti.

Grida di gioia, abbracci, canti patriottici e petardi si sono diffusi in centinaia di piazze e vie della piccola Croazia quando il 2-1 contro l'Inghilterra è diventato il risultato finale.

Ci sarà davvero da divertirsi, due Nazioni si stringeranno attorno ai propri ragazzi sperando di vivere una giornata indimenticabile e trionfale: tutti vogliono vincere in ogni modo in un incontro che vale un'intera carriera e che può fare la storia.