F1, gioia Ferrari a Silverstone: vince Vettel e Raikkonen è terzo

F1, gioia Ferrari a Silverstone: vince Vettel e Raikkonen è terzo

E così è stato non senza palpitazioni per il box Ferrari, per i centomila di Silverstone, che spingevano un fantastico Hamilton riagganciatosi a Vettel e per i tifosi della Rossa davanti alla tv.

Stando ai fatti, due ferraristi insieme non salivano sul podio dal 2004, epoca Schumacher-Barrichello, Vettel non vinceva sul suolo inglese dal 2009, primo anno con Red Bull e la Ferrari non trovava il successo dal 2011, quando imperava lo scandalo scarichi soffiati e la F150 di Alonso andò a cogliere sulla pista inglese l'unica vittoria di una stagione amara. Bene anche Pierre Gasly, autore anche lui di un sorpasso negli ultimi chilometri di gara che gli aveva permesso di andare in zona punti ai danni di Sergio Perez.

Di grandissimo spessore anche la gara di Hamilton, che si conferma sempre un numero uno: il britannico è partito male, ed è subito rimasto invischiato in un contatto con Raikkonen che lo ha portato sulla ghiaia, è rientrato in pista addirittura in ultima posizione, dopodiché si è scatenato in una rimonta prodigiosa, sorpasso dopo sorpasso, che lo ha condotto fino a un soffio addirittura dalla vittoria. "Vincere qui è un sogno" dice Vettel dopo la gara, contento anche di aver superato, "forse anche per l'adrenalina", i fastidiosi dolori al collo che ieri l'avevano costretto a interrompere in anticipo le terze libere per correre dal fisioterapista.

"Abbiamo vinto qui a casa loro, grazie ragazzi". Con questa Ferrari, è il minimo sindacabile.

Solo 44 e 98 millesimi: questo il distacco delle due Ferrari di Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen dal poleman Lewis Hamilton. Via così, si pensa già al prossimo Gran Premio, quello casalingo di Vettel e della Mercedes (almeno guardando i documenti...). Rimangono in lotta per il terzo posto l'inglese e Raikkonen, ma arriva il contatto che compromette la gara del campione del mondo in carica. "Non ero sicuro se potevo completare la curva, ma ha funzionato molto bene e sono contentissimo". Lo spettacolo però è davanti dove Bottas resiste alla grande agli attacchi di Vettel ma fino alla fine il tedesco lo passa sfruttando le gomme più fresche. Mi è piaciuta questa gara e sono felice per me e il team. "Il problema non è stata né la partenza né la curva 3". Nel frattempo, è importante continuare a lavorare.

Ma la posizione nei confronti del pilota Mercedes riesce. Verstappen tanto che il giovane rivale è finito largo perdendo il ritmo. Eravamo leggermente più veloci, ma è stata dura seguirli.