Cristiano Ronaldo: "La Juventus è una squadra che mi è sempre piaciuta"

Cristiano Ronaldo:

Florentino Perez e Jorge Mendes, rispettivamente presidente del Real Madrid e agente di Cristiano Ronaldo, hanno fissato una riunione imminente per trattare l'argomento legato al futuro del portoghese. Difficile a dirsi, ma i commenti dei tifosi bianconeri sono espliciti e ricchi di entusiasmo: "Welcome to Juve", "Vieni a Torino" o "Juve waits you" sono solo alcuni dei messaggi pubblicati sotto lo scatto della madre del giocatore.

Le voci dell'arrivo alla Juve dell'attaccante portoghese, vincitore per cinque volte del Pallone d'oro, sono state rilanciate nei giorni scorsi dai media spagnoli sportivi e ripresa dalla stampa italiana. "Sono certa che l'eventuale arrivo sarebbe molto positivo per il territorio, il calcio italiano e per la città". Eppure secondo Marca, Cristiano Ronaldo sarebbe sempre più convinto a sposare la Juventus e lasciare il Real dopo 9 anni. A partire da mercoledì c'è stato anche chi ha parlato di un accordo già trovato tra Juventus e Ronaldo, ma non lo ha riportato nessuno dei giornalisti più affidabili. Le dichiarazioni di Kiev e quell'addio annunciato in mondovisione nascono anche da qui, oltre che dal malessere per il trattamento nell'ultima stagione (le critiche per lo scarso rendimento fino a dicembre, la ricerca di Neymar da parte di Perez) e dalle questioni contrattuali: Ronaldo vorrebbe guadagnare quanto Messi o addirittura di più (45mln), che è arrivato a 40mln annui con l'ultimo rinnovo, mentre il Real non si schioda dai 21 milioni a stagione dell'attuale contratto e ha fatto sapere di essere disposto ad arrivare al massimo a 28-30 milioni a stagione. Ronaldo potrebbe ricevere dei contratti di sponsorizzazione attraverso Exor, per coprire parte del suo stipendio: una pratica che non è vietata dai regolamenti della UEFA.

Sull'Ultimo Uomo, Marco De Santis ha stimato che il costo di Ronaldo sui bilanci della Juventus sarebbe di circa 80 milioni di euro all'anno. La squadra sta infatti attraversando un momento di grandi cambiamenti - a partire dall'allenatore: Julen Lopetegui ha sostituito Zinedine Zidane - e l'atmosfera è quella da "fine ciclo".