Censis: Unical al secondo posto tra i grandi atenei statali d'Italia

Censis: Unical al secondo posto tra i grandi atenei statali d'Italia

Le classifiche, elaborate dall' Istituto di ricerca socio-economica italiano e divenute ormai un appuntamento annuale a supporto dell'orientamento di migliaia di studenti pronti a intraprendere la carriera universitaria, sono il frutto di un'articolata analisi del sistema universitario italiano attraverso la valutazione degli atenei (statali e non statali, divisi in categorie omogenee per dimensione) relativamente alle strutture disponibili, ai servizi erogati, al livello di internazionalizzazione e alla capacità di comunicazione 2.0. Per quanto riguarda il punteggio generale per i corsi di laurea magistrali a ciclo unico in area architettura e ingegneria edile, troviamo tra le prime tre Ferrara, Trieste e Catania. Complessivamente si tratta di 63 classifiche, che possono aiutare i giovani e le loro famiglie a individuare con consapevolezza il percorso di formazione migliore. Conferma la terza posizione - sempre per i grandi atenei - l'università di Parma con un punteggio pari a 90,6. Stabile anche la classifica degli atenei non statali che vede primeggiare tra i "grandi" la Bocconi (95,6), seguita dalla Cattolica (87,6).

Un leggerissimo calo lo registra poi la "comunicazione e servizi digitali" (da 91 a 88 punti), con un punteggio assegnato ai siti internet sulla base delle funzionalità e dei contenuti: un indicatore oscuro, in quanto non è assolutamente chiaro come venga derivata la valutazione finale dei siti degli atenei.

Tra i grandi atenei (da 20 a 40mila iscritti), Perugia riesce a tenere il primato in classifica. Anche in questo caso la Campania è ultima in classifica con l'Università della Campania Luigi Vanvitelli con un punteggio pari a 74,2. Guadagna la seconda posizione Sassari, con un punteggio di 98, sorpassando Trento (96,8). Dopo che lo scorso anno, infatti, l'ateneo calabrese si era piazzato al quinto posto (LEGGI LA NOTIZIA) quest'anno è balzato fino al secondo posto nella categoria tra i 20 e i 40 mila iscritti. Peggio dell'Unimol solo la vicina università del Sannio.

Rispetto allo scorso anno, l'Ateneo molisano sale di un posto e manda all' ultimo l'università del Sannio.

Università di Milano - Bicocca La Scuola di Medicina e Chirurgia dell'Università di Milano - Bicocca si aggiudica il secondo posto delle migliori università per Medicina in Italia. Con 92 scala la graduatoria di tre posizioni e conquista il secondo posto l'Università della Calabria. Tra i "piccoli" la Libera Università di Bolzano e la Liuc-Università Cattaneo.

Ad eccezione del passaggio dello Iulm dai piccoli ai medi atenei non statali, all'interno della graduatoria si confermano nel complesso le posizioni dello scorso anno.