Calciomercato, psicosi Cristiano Ronaldo-Juve: qualcuno ha già la maglia

Calciomercato, psicosi Cristiano Ronaldo-Juve: qualcuno ha già la maglia

E allora quello di Beppe Marotta, amministratore delegato della Juventus intercettato da Sky Sport a Milano e interrogato sulla vicenda Cristiano Ronaldo, non può far altro che contribuire a far crescere i sogni bianconeri. Non è una cosa nuova, e lui stesso lo aveva lasciato intuire in una criptica intervista dopo la finale di Champions League vinta a Kiev. Il Real vuole conoscere le reali intenzioni di CR7 che ora dovrà dire se intende continuare la sua esperienza con i blancos oppure lasciare Madrid e firmare per la Juve. Si sondano le possibilità, si fa qualche calcolo economico, si verifica l'interesse di Cristiano. A farlo decidere, secondo le ricostruzioni, sarebbe stato il deterioramento del rapporto con Florentino Perez, presidente del Real, in particolare dopo la sua decisione di fissare una specie di clausola per la cessione del giocatore a 100 milioni di euro. È vergognoso, anche che nessuno abbia detto una parola. Dunque, dicono i rumours, per il Pipita, si preannuncia un futuro al Chelsea, dove potrebbe ritrovare Maurizio Sarri. Non ci sono dubbi che l'arrivo di Ronaldo porterebbe la Juventus a un livello superiore, una delle squadre più forti del mondo. Cristiano Ronaldo è già d'accordo su tutto, con la Juve disposta a dargli 30 milioni di euro netti a stagione. "Tutti gli stabilimenti sono in cassa integrazione, a Cassino stanno fermi per 5 giorni, a Pomigliano lavoriamo 11-12 giorni in un mese, si ferma pure Brugliasco". Ma basterebbe soltanto per un pezzo del suo stipendio, mentre il grosso dovrebbe essere coperto dall'aumento di ricavi che porterebbe Ronaldo al club. Secondo il quotidiano "Marca", infatti, sarebbe atteso a Torino nei prossimi giorni Jorge Mendes, manager anche di Joao Cancelo (recente acquisto della Juventus), con il preciso compito di cercare casa sotto la Mole per l'attaccante portoghese.

Insieme alle notizie sul presunto trasferimento di Ronaldo alla Juventus è emersa un'altra teoria: che Ronaldo stia solo facendo finta di volersene andare, per guadagnare più potere contrattuale e peso nel Real Madrid.