Calciomercato Milan, Mirabelli ammette: "Dovremo farlo a costo zero"

Calciomercato Milan, Mirabelli ammette:

Il direttore sportivo dei rossoneri - intervistato da 'Sky Sport' - ha fatto il punto sulle trattative in entrata e soprattutto in uscita del club: "Abbiamo faticato tanto e ora si riparte con una nuova stagione". Sarà un Milan fatto per Rino. Bisogna fare chiarezza, dico ai tifosi di non stare dietro a tutti i nomi che si sentono in giro, abbiamo le idee chiare su quello che dobbiamo fare. Purtroppo quest'anno c'è stata qualche entrata in meno dalla Cina, forse non faremo l'Europa League e quindi ne risentirà il mercato che, come ha detto Fassone, dovrà essere a saldo zero.

Non saranno molte però le novità presso il centro sportivo di Carnago nel giorno del raduno ufficiale; rispetto all'anno scorso c'è molta meno attesa, visto che l'inizio degli allenamenti nell'estate 2017 coincise sia con l'avvio della prima vera stagione sotto l'egida della proprietà cinese e con un calciomercato in entrata già molto prolifico. Zaza? Non prendiamo in considerazione acquisti perché non sappiamo cosa abbiamo in tasca.

Centrale nel progetto rossonero resta la figura di Gattuso: "Non uscirà nessuno che lui non voglia cedere e non arriverà nessuno che lui non voglia acquistare". "Dovremo avere tante idee, ma è fondamentale capire che non andrà via nessuno se non lo vorrà Gattuso e non ci saranno arrivi se non quelli che deciderà Gattuso, ma per quanto mi riguarda deve arrivare solo gente di qualità, altrimenti meglio rimanere così come siamo". "Se non vorrà non venderemo nessuno". Ci sono alcuni nostri giocatori che hanno tante offerte. Come quando hai fame, guardi il portafoglio e decidi se mangiare un panino con la mortadella o caviale e champagne. "Kalinic? Ha richieste da Turchia, Germania e Spagna ma deciderà l'allenatore". "Lo sapremo dopo le uscite".