Adesso non ci sono più dubbi Cristiano Ronaldo è della Juve

Adesso non ci sono più dubbi Cristiano Ronaldo è della Juve

Ha cambiato, ma in peggio.

Certamente è una questione complessa: da un lato, Cristiano è il migliore in circolazione in tutto e uno stipendio così sarebbe un insulto se lo guadagnasse un altro, non il più grande e vincente calciatore in circolazione.

"Juventus comunica di aver raggiunto l'accordo con la società Real Madrid per l'acquisizione a titolo definitivo del diritto alle prestazioni sportive del calciatore Cristiano Ronaldo a fronte di un corrispettivo di 100 milioni di euro, pagabili in due esercizi, oltre il contributo di solidarietà previsto dal regolamento Fifa e oneri accessori per 12 milioni". O il cerchio si chiude con una lucida follia da 400 milioni di euro. Inseguendo un progetto ai limiti dell'impossibile, la Juve si è garantita l'uomo della provvidenza. Aggiunge Marca: "Se ne va Cristiano, la leggenda di 451 gol".

Ronaldo si rimette in gioco dopo aver rotto platealmente con il Real nella finale di Kiev, vinta contro il Liverpool e dopo aver eliminato la Juve ai quarti con quel rigore rocambolesco al Bernabeu.

La trattativa più incredibile si è chiusa ieri con l'atteso scacco matto al Real. Abbiamo effettuato un piccolo monitoraggio dallo scorso 4 Luglio, ovvero il giorno in cui quelle che sembravano essere semplici voci di corridoio si sono trasformate in realtà, ed i numeri dimostrano ancora una volta come l'operazione messa in atto da Andrea Agnelli e la Exor sia a tutti gli effetti paragonabile all'acquisizione di un'azienda. Un blitz d'altri tempi, utile per sigillare il super affare e dare un segnale di forza prima degli annunci ufficiali. I bianconeri lo hanno strappato al Real Madrid, che ha incassato 105 milioni di euro. E con i bonus può arrivare a 40.

Tra coloro che hanno lavorato alacremente affinchè quella che è stata una trattativa non certamente semplice andasse a buon fine c'è certamente Jorge Mendes. Anche questa rovesciata non gli è venuta male.