Accuse dalla Germania: la Russia "ha sniffato ammoniaca contro Spagna e Croazia"

Accuse dalla Germania: la Russia

E dopo queste ammissioni da parte della Federazione Russa, qualcuno si è preso quindi la briga di analizzare il comportamento dei calciatori di casa durante la partita contro la Croazia. Un fatto che si avvicina parecchio al doping, in uno sport come il calcio che fa della condizione fisica un aspetto dominante. Interessante curiosità per le quote inizio e attuali sul VINCENTE MONDIALE: all'avvio la Francia era quotata a 7,50, ora è a 3,00; il Belgio e l'Inghilterra erano rispettivamente quotate a 12,00 e a 17,00, ora sono entrambe a 3,75; la vittoria della Croazia valeva 30 volte la posta, ora a 5,75.

Secondo Putin, alla caduta degli stereotipi hanno contribuito "i cosiddetti giornalisti popolari, che lavorano in proprio attraverso i social network". Infatti, dopo Gordon Banks, portiere titolare nel vittorioso Campionato del Mondo del 1966, per tanti anni l'Inghilterra ha sempre avuto portieri non all'altezza: prima Shilton, quando per un errore banale mandò in fumo la qualificazione ai Mondiali del 1974, poi l'estremo difensore dell'Arsenal Seaman, autore di un errore clamoroso ai mondiali del 2002 su una punizione di Ronaldinho che costò l'eliminazione ai suoi nei quarti di finale; per poi arrivare al recente Hart che, purtroppo per i tifosi granata, abbiamo imparato a conoscere anche qui in Italia. Ma, indubbiamente, le Nazionali arrivate in semifinale appaiono essere le più in forma a livello mondiale. Anche se questi Campionati hanno già smentito diverse previsioni (pochi si aspettavano che in Spagna-Russia passassero il turno i russi, oppure che in Brasile-Belgio la spuntassero i belgi). Un continuo susseguirsi di cori ed esclamazioni hanno fatto da sfondo a ogni azione di gioco e sono culminati in lunghi abbracci a ogni gol.

Oltre alla questione ammoniaca, sul braccio dell'attaccante russo Artem Dzyuba sono state avvistate tracce di iniezioni, giustificate dal medico come prelievi di sangue. A San Pietroburgo si giocherà anche la finale per il terzo e quarto posto.

La squadra di Southgate è una di quelle nazionali che (come il Belgio) è andata via via migliorando, cammin facendo al mondiale.

FRANCIA-BELGIO (oggi, ore 20.00): un quasi derby tra vicini di casa.