Vitalizi, tremano gli ex parlamentari lucani. Mannaia dal primo novembre

Vitalizi, tremano gli ex parlamentari lucani. Mannaia dal primo novembre

E che l'atto promesso dai Cinquestelle già in campagna elettorale sia "destinato a soccombere per la sua manifesta incostituzionalità" lo ribadisce Borgoglio spostando la questione "da un piano di propaganda con dietro il proposito di applicare lo stesso criterio alle pensioni dei cittadini a quello di una giusta chiamata alla solidarietà".

Sulle barricate, le vittime della riforma, gli ex deputati, che insorgono minacciando una class action.

L'iniziativa ha scatenato il fuoco di fila dei partiti, i Cinquestelle in testa, che con il leader Luigi Di Maio hanno rivendicato: "Dopo che per sei anni ci era stato detto che non era possibile l'abbiamo portata in tre settimane e la approveremo in due settimane".

Taglio dei vitalizi, ci siamo: uno dei cavalli di battaglia del Movimento 5 Stelle sta per diventare realtà. "Un piccolo passo avanti, una grande occasione mancata". Tale provvedimento consentirà risparmi per 40 milioni l'anno alla Camera e dovrebbe essere votato a metà luglio affinchè abbia corso effettivo.

Il progetto di superamento dei vitalizi degli ex deputati è al vaglio dei vertici di Montecitorio.

Vuoi ricevere Democratica sulla tua email?

L'IRA DEGLI EX PARLAMENTARI La delibera prevede un vitalizio minimo di 980 euro: nessuno di loro arriverebbe dunque a morire di fame. "L'ammontare dei trattamenti previdenziali rideterminati ai sensi della presente deliberazione - ha spiegato Fico in Ufficio di Presidenza -non può comunque essere inferiore all'importo del trattamento previdenziale maturato da un deputato che abbia svolto il mandato parlamentare nella sola XVII legislatura e che abbia maturato il diritto al compimento del sessantacinquesimo anno età, corrispondente a 980 euro netti mensili. Significa 200 milioni di euro a legislatura". Saranno invece 'salvi' 67 ex deputati, il cui vitalizio non subira' alcun ritocco ma per loro viene introdotto un tetto massimo.

In pratica in cosa consiste a delibera dei vitalizi? - Le nuove norme entreranno in vigore a partire dal primo novembre prossimo, mentre il termine per la presentazione degli emendamenti è stato fissato al 5 luglio. La ratio e' che con il ricalcolo avrebbero incassato un assegno di importo maggiore e, quindi, viene messo un tetto limite che si calcola sulla base dell'ultimo vitalizio percepito al 31 ottobre 2018. "Nel 2015 proponemmo un intervento su vitalizi più pensioni superiori ai 5mila euro, ma qui mi sembra che si intervenga anche al di sotto di questa soglia".

Dubbi anche sulla retroattività e sulla disparità tra Camera e Senato.

La quota di contribuzione a carico del deputato è pari all'aliquota percentuale della base imponibile prevista dalla normativa di riferimento, che comprende anche l'aliquota della eventuale contribuzione ai fini del completamento volontario del quinquennio della legislatura e l'aliquota della eventuale contribuzione aggiuntiva ai fini del conseguimento del diritto al trattamento di reversibilità.