Usa: rimosso dagli elettori un giudice dopo una petizione popolare

Usa: rimosso dagli elettori un giudice dopo una petizione popolare

Un giudice statunitense è stato rimosso dalla sua funzione -dopo una pezioneper aver inflitto una Penalieve a un giovane stupratore. Il giudicerimosso, Aaron Persky, nel '16 aveva comminato 6 mesi di Pena (più 3 anni in prova) a uno studente di Standford, Brock Turner, per avere abusato di una compagna dopo che i due si erano ubriacati a una festa.

La decisione aveva sollevato delle grandi polemiche negli Stati Uniti ed a far particolarmente discutere era stato il trattamento giudiziario.

Credo che agli italiani piacerebbe avere analogo potere decisionale, visto che è stata ignorata la loro volontà d'introdurre la responsabilità civile dei magistrati, espressa con referendum a larghissima maggioranza.

I sei mesi inflitti dal giudice avevano quindi suscitato scalpore. Gli abitanti della contea di Santa Clara, California, si erano mobilitati raccogliendo le firme necessarie (il 20% dell'elettorato in 160 giorni) per mettere al voto la rimozione del giudice, arrivata oggi forse anche sullo sfondo del movimento #Metoo.

Persky aveva detto recentemente che non aveva rammarichi per la sua decisione e che aveva seguito le linee guida processuali e la giurisprudenza. La sentenza aveva lasciato profondamente scontenta l'opinione pubblica. E dalla sua parte c'era anche la commissione californiana che esamina le performance giudiziarie, che lo aveva assolto dall'ipotesi di cattiva condotta. Una sentenza giudicata troppo lieve dagli elettori, che con una petizione l'hanno rimosso dall'incarico. La vittima (22 anni all'epoca) era in stato di incoscienza al punto da non ricordare lo stupro ma quando lo venne a sapere ne rimase scioccata.

Inscrivez-vous à notre newsletter gratuite et recevez nos meilleurs articles dans votre boîte mail.