Sarà la Spagna ad accogliere la Aquarius

Sarà la Spagna ad accogliere la Aquarius

Ci sono poi 15 persone ustionate e parecchi migranti con sintomi di ipotermia. "I team sono sollevati che si inizi a trovare una soluzione; sebbene il risultato sia un prolungamento del tempo in mare non necessario per i naufraghi e una riduzione dei mezzi di soccorso". La soluzione proposta prevede che una nave della Guardia costiera e una della Marina italiana verranno messe a disposizione per aiutare i migranti nella traversata. Molte delle persone a bordo sono provate da lunghi mesi di torture e violenza in Libia, alcune dal naufragio delle imbarcazioni da cui sono state salvate, altre presentano ferite e ustioni da mix di carburante e acqua salata.

E questa mattina ad Augusta si è registrata la protesta del consigliere comunale di Diem25, Giuseppe Schermi, che ha chiesto con istanza formale al sindaco pentastellato Cettina Di Pietro che "si unisca alle disponibilità già data dai Comuni punti di sbarco di Palermo e Napoli, scrivendo immediatamente al Presidente del Consiglio on". Secondo Repubblica sono sbarcati 53 migranti, di cui 14 bambini, 8 donne e 31 uomini. A intercettarli durante la notte è stata la Guardia di Finanza. Quindi sono stati trasferiti al porto commerciale di Augusta: qui sono già iniziate le procedure di identificazione.

Cos'è l'AquariusÈ una nave per il salvataggio dei migranti nel Mediterraneo delle organizzazioni SOS Méditerranée e Medici Senza Frontiere, che la gestiscono congiuntamente dal 2016. Infine, ci sono diversi casi ortopedici gravi con infezioni associate che richiedono una valutazione chirurgica immediata e interventi che MSF non è in grado di fornire sulla nave.I dettagli del soccorso. Anche se la situazione non appare molto diversa da quella dell'altro ieri, quando La Valletta aveva impedito l'ingresso in porto della nave Seefuchs, in difficoltà e con 126 migranti: la nave, alla fine, è inevitabilmente approdata in Italia, a Pozzallo.

E' l'ultimo "tweet" pubblicato poco dopo mezzanotte di oggi dai vertici della Ong sulla pagina di Sos Mediterranee Italia. "La nave Aquarius - aggiunge la ong - riceverà rifornimenti da un' imbarcazione italiana". È questa la decisione presa ieri sera dal Viminale che ha assegnato alla Diciotti l'approdo a Catania.

L'MRCC spagnolo ha offerto alla Aquarius di attraccare a Valencia. "L'Italia è il Paese che ha salvato il maggiore numero di vite". "Le navi italiane prenderanno 500 persone e ci scorteranno a Valencia". La nave, aveva fatto sapere nel pomeriggio il neo premier Pedro Sanchez, verrà accolta nel porto spagnolo di Valencia: "È nostro dovere contribuire ad evitare una catastrofe umanitaria e offrire un porto sicuro a queste persone", aveva detto Sanchez. Una mossa di solidarietà lodata dall'Unione europea e applaudita dal governo italiano.

Il sito d'analisi e informazione Voz Populi spiega che l'Onu ha una base nel municipio Quart de Poblet a Valencia. Mentre noi siamo stati disposti per anni ad accogliere migliaia di migranti, Malta non è disponibile ad accogliere centinaia. "Non si potevano far navigare sulla Aquarius in sicurezza con queste condizioni di mare".