Salvini: "Nave Ong non toccherà suolo italiano". Toninelli: "Sequestreremo la Lifeline"

Salvini:

"La NAVE FUORILEGGE Lifeline (Ong tedesca che usa finta bandiera olandese e mi diede del "fascista") è ora in acque di Malta, col suo carico illegale di 239 immigrati". "Ci aspettiamo - dicono dalla ong - un comportamento professionale e che le forze libiche rispettino la legge internazionale". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Danilo Toninelli interpellato sulla nave Lifeline.

Lifeline ha inoltre dichiarato di aver fornito assistenza la scorsa notte a un mercantile che è intervenuto in soccorso a un altro gommone in difficoltà. Ma Malta nega che gli siano arrivate richieste ufficiali dall'Italia: "Malgrado la retorica di Salvini, né la Lifeline né il coordinamento di Roma hanno trasmesso a Malta una richiesta formale di accogliere la nave", riferiscono fonti del governo maltese a Malta Today commentando la richiesta del ministro dell'Interno (LO SPECIALE MIGRANTI). "Nonostante siamo in mare libico ci assumiamo noi la responsabilità di portarli sulle navi della nostra Guardia costiera, la porteremo in Italia dove dovrà fermarsi perchè la sequestreremo: è una nave apolide che non può navigare in acque internazionali". "Potrebbe essere considerata una nave pirata". In tarda serata Salvini aveva rincarato: "Se arrivano in Italia gli sequestriamo la nave e processiamo l'equipaggio per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina". Soprattutto quando si parla di vite umane.

Come spiega uno studio di Caterina Montebello, che ha insegnato Diritto della navigazione all'Università di Palermo, il criterio del "legame sostanziale" è stato introdotto per incoraggiare gli stati a "un'attuazione più effettiva degli obblighi" dello stato stesso nei confronti della nave, e non per "stabilire criteri in base ai quali altri Stati possano contestare la validità di registrazione di una nave nello Stato di bandiera". E Salvini fa sapere che oltre al sequestro, sarà arrestato l'equipaggio.

In precedenza su Twitter la rappresentanza dei Paesi Bassi presso l'Ue ha precisato: "Seefuchs e Lifeline non viaggiano con bandiera olandese, secondo la Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare (Unclos)". Pertanto l'Olanda non può dare istruzioni a queste imbarcazioni. Il riferimento è in particolare all'organizzazione non governativa olandese Lifeline, che ieri ha imbarcato 400 migranti a largo delle coste libiche, scatenando l'ira del leader leghista: "Queste ong non fanno volontariato. L'Italia è a conoscenza della posizione olandese".