Reddito d’inclusione, domani partono le domande per i contributi: requisiti

Reddito d’inclusione, domani partono le domande per i contributi: requisiti

Agenpress. In Sardegna il Reis-Reddito d'inclusione sociale - 's'aggiudu torrau' (in sardo, l'aiuto restituito) istituito con legge regionale nell'agosto 2016 - sara' pagato entro fine luglio alle famiglie disagiate e in stato di poverta' che lo richiederanno.

Il Reddito di Inclusione è una misura di contrasto alla povertà composta dal beneficio economico erogato attraverso la Carta Rei e un progetto personalizzato di inclusione lavorativa. "La Sardegna è tra le Regioni che investe di piu' nelle politiche sociali, in linea con le raccomandazioni dell'Unione europea". Inoltre, la parte dell'inclusione attiva e dell'impegno che i beneficiari assumono per uscire dalla condizione di disagio, non solo economico, familiare o del singolo individuo. "Con queste misure lo stiamo dimostrando". Dal 1° dicembre 2017, è quindi possibile presentare domanda per il REI e dal 1° gennaio 2018 la misura è concretamente operativa. Le famiglie con presenza di disabili, invece sono più di 21 mila, circa una famiglia su cinque. Infine, il Reis potra' essere esteso - secondo decrescenti gradi di priorità - a famiglie, anche formate da una sola persona, con Isee fino a 6 mila euro o con 4 o piu' figli a carico e con Isee da 6 mila a 9 mila euro.

Per accedere al contributo i nuclei familiari devono avere un Isee in corso di validità non superiore a 6 mila euro e un Isre (l'indicatore della situazione reddituale dell'Isee, ossia l'Isr diviso la scala di equivalenza, al netto delle maggiorazioni) non superiore ai 3 mila euro; un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20 mila euro; un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti.) non superiore a 10 mila euro (ridotto a 8 mila euro per due persone e a 6 mila euro per la persona sola). Sono comprese le famiglie di fatto conviventi da sei mesi, di cui almeno un componente sia residente in Sardegna da un periodo non inferiore a 24 mesi.

I requisiti che attualmente rimangono in vigore riguardano la "residenza/soggiorno" e la "condizione economica"; a questi si affiancano "altri requisiti" che riguardano il possesso di beni materiali e il non beneficiare di ammortizzatori sociali.

Una volta che linee guida della Giunta saranno approvato dalla Sesta commissione (Sanità) del Consiglio regionale, le amministrazioni comunali avranno 15 giorni di tempo per pubblicare gli avvisi per individuare i destinatari del Reis. Tuttavia, poiché il REI è fruibile dal mese successivo a quello della richiesta, l'abrogazione dei requisiti relativi alla composizione del nucleo familiare sarà effettiva per le domande presentate a partire dal 1° giugno 2018.