Rapporti sessuali non protetti con Hiv da 11 anni, arrestato "untore"

Rapporti sessuali non protetti con Hiv da 11 anni, arrestato

Per questo un uomo è stato arrestato ad Ancona.

Ora si trova in carcere a Montacuto (AN) dove attualmente si trova a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si chiama Claudio Pinti il giovane arrestato ad Ancona perché accusato di aver infettato con l'Hiv almeno 200 donne negli ultimi nove anni.

L'arresto è scattato dopo la denuncia dell'attuale compagna, coetanea, che ha scoperto di avere contratto la malattia.

"Per esigenze investigative e per il rilevante interesse pubblico che potrebbe riguardare eventuali altre vittime di reato, la Squadra mobile di Ancona sta cercando di contattare coloro che abbiano eventualmente avuto incontri sessuali con il PINTI Claudio, di cui si divulga la fotografia". Le indagini - è stato spiegato - hanno inoltre accertato la sua malafede in quanto consapevole del suo stato di salute, quindi responsabile a titolo di dolo di non aver adottato le necessarie precauzioni per evitare il contagio alla o alle vittima, non rendendola edotta del suo stato di salute. In tal senso sono in corso indagini per identificare altri probabili partners potenzialmente contagiati. L'indagine, condotta dalla Polizia di Stato di Ancona in collaborazione con il Servizio Centrale Operativo, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ancona, si è conclusa questa mattina. Successivamente sono state eseguite le perquisizioni domiciliari delegate dalla Procura della Repubblica volte alla ricerca di ulteriori elementi di prova utili al proseguimento delle indagini. Così hanno posto sotto sequestro computer, tablet, telefonini e supporti informatici, dal momento che l'uomo utilizzava soprattutto "chat" per avere nuove frequentazioni. Il 35enne rifiuta di considerarsi malato, avrebbe riferito agli inquirenti di essere un negazionista dell'esistenza della malattia.