Pallotta: "Se lo stadio si blocca verrete a trovarmi a Boston"

Pallotta:

Dal mio punto di vista la Roma non c'entra e costruiremo lo stadio.

L'inchiesta sullo stadio della Roma che ha portato a nove arresti e che vede 27 indagati potrebbe portare allo stop dell'intero progetto modificato. Come categoricamente affermato dalla Procura, l'AS Roma non c'entra nulla. Pallotta prosegue: "Non ho mai detto che venderei la Roma, lo farei solo in casi di ritardi".

"Cosa accadrà se dovesse fermarsi l'iter per il nuovo stadio?" Il numero uno del club giallorosso ha commentato così la maxi inchiesta partita stamattina che ha coinvolto i protagonisti del progetto stadio della Roma. Se ho sentito Parnasi? - No, (l'indagine) non ha niente a che fare con la Roma - Per l'affare dello stadio, non per la Roma - Non ha niente a che fare con la Roma, non avra' nessuna conseguenza sullo stadio 0.29 - Potrebbe lasciare la Roma o venderla dopo queste notizie? "Non credo che in cella si possano usare i telefonini", ha ribadito lo stesso Pallotta prima di andare via. In passato Pallotta aveva ipotizzato la vendita della società in caso di mancata costruzione dello stadio. "Stamattina ho passato due ore difficili, ma ora tutto ok: risolveremo". "Se si ferma il progetto?"