MotoGp: Valentino Rossi sul podio, davanti le due Ducati ufficiali

MotoGp: Valentino Rossi sul podio, davanti le due Ducati ufficiali

GP del Mugello da archiviare per Marc Marquez che lascia l'Italia con zero punti pur mantenendo ben salda la leadership del Mondiale. Il pilota spagnolo ha perso una buona chance per allungare ulteriormente in classifica, ma in Catalunya potrà contare sul claore del suo pubblico per riprendere la marcia trionfale.

Dopo l'ottima prova al GP d'Italia, Valentino Rossi ha parlato della gara e del ritorno sul podio, ma non si è fatto mancare un commento a caldo sui movimenti di mercato.

Senza la caduta il podio sarebbe stato possibile? La mia situazione è un po' diversa, visto che avevo già deciso di voler correre per altri due anni con Yamaha. Siamo umani, a volte commettiamo errori.

"Non lo so, dovete chiedere ad Honda. Abbiamo vinto tre gare quest'anno, però chi arriva deve sapere che la RC 213 non sia una moto facile da guidare, tutt'altro: la Honda è difficile da portare al limite, serve spingere forte e rimanere sempre concentrati per trarne il potenziale disponibile". Secondo lui Marquez andava sanzionato: "Penso che se un pilota distrugge la gara di un altro, dovrebbe essere punito". C'era chi mi dava per campione con una mano sola, ma io continuo a dire che il campionato è ancora molto lungo e tutto può succedere.

"Sono molto contento di questo risultato perché il mio obiettivo era cercare di salire sul podio qui davanti al pubblico di casa e a tutti i miei tifosi. Per noi la situazione non è cambiata, siamo ancora primi di 23 punti, questo è ciò che conta".