MotoGp Italia, griglia di partenza: Rossi in pole, Lorenzo 2°

MotoGp Italia, griglia di partenza: Rossi in pole, Lorenzo 2°

Il pilota ha subito un trauma encefalico, toracico, lombare e addominale e una sub lussazione della spalla destra.

Valentino Rossi centra la pole nel Gp del Mugello.

"Sono contentissimo perché è una sorpresa - ha detto Rossi felice -".

I dati registrati dalla telemetria dei rispettivi team durante tutto il week-end di gara sono stati raccolti dagli ingegneri Brembo, che equipaggiano con i propri prodotti tutti i piloti della MotoGP, e analizzati attraverso una complessa metodologia matematica che prende in considerazione diversi parametri tecnici tra cui: punto di frenata, decelerazione massima, massima pressione esercitata sulla leva, tempo di frenata ed altro ancora. "C'era moltissima preoccupazione, speriamo che gli esami più approfonditi confermino che si è trattata solo di una grandissima botta e che non ci siano conseguenze gravi". Per la qualifica abbiamo sistemato le cose ed è andata bene.

Le prime libere. Chiusura di giornata con il settimo tempo per Valentino Rossi il quale, rispetto alle premesse dei test di qualche settimana fa, è apparso decisamente più ottimista riguardo al fine settimana del GP di casa. Mi trovo abbastanza bene con la moto, riesco a guidare bene e il mio passo, soprattutto nel pomeriggio, è stato abbastanza veloce. La ruota davanti si è bloccata e la moto mi ha lanciato tipo Superman, poi non mi ricordo più niente e mi sono svegliato in ospedale... "Comunque io sono uno di quelli che va e questo è già buono, ma dovremmo lavorare perché ho troppo spin in accelerazione, quindi dopo un po' di giri soffro un pochino troppo, quindi bisognerà cercare di migliorare un po'".