Moto Gp, in Catalogna Lorenzo batte Marquez. Rossi terzo

Moto Gp, in Catalogna Lorenzo batte Marquez. Rossi terzo

Jorge Lorenzo su Ducati ha conquistato la pole position del gran premio della catalogna in programma domani sul circuito di Montmelò. E terzo, in prima fila, e da quanto visto deciso a rompere i piani di vittoria al collega e rivale Ducati. A -28 c'è l'altro pilota della Yamaha ufficiale, Maverick Vinales, quarto il ducatista Andrea Dovizioso a -29 e quinto Johann Zarco, a -31, sulla Yamaha del Team Tech3.

Meno di un mese fa rischiava di non trovare un posto in MotoGP per il prossimo anno, oggi Lorenzo ha confermato di essere magicamente tornato lo straordinario campione per 5 volte iridato: la sua pole, la prima nell'avventura con la Ducati, è chiara e meritata. A partire da Marquez, che è stato la sua ombra nella prima parte di gara, ma dopo la caduta del Dovi ha preferito accontentarsi. Che sia un piccolo particolare, come la modifica al serbatoio, a far volare Lorenzo con la Ducati? Marquez ha corso in difesa, riprendendosi con gli interessi i venti punti che Dovizioso aveva guadagnato al Mugello. Il primo a lanciarsi è Alex Rins, che gira alto e chiude solo in 1'41 " 710, ma subito arriva Smith che batte il suo tempo, prima del passaggio di Aleix Espargaro che sfonda il muro del 41 e si avvicina addirittura al 40 " 0, in 1'40 " 018.

A 4' dalla fine ripartono, con Dovizioso che si lancia all'attacco della pole, marcato da Tito Rabat, che prova a sfruttare il traino del Dovi, che perde nel T4 e si ferma a 4 centesimi, in seconda posizione. Si è rivisto in azione il 'Martillo', con la sua guida sicura e precisa. Sesto miglior tempo per Danilo Petrucci, poi Pedrosa; soltanto nono Marc Marquez, staccato di 467 millesimi, mentre Jorge Lorenzo ha chiuso 12mo a 754 millesimi.