Migranti: i porti italiani potrebbero essere chiusi all’attracco navi

Migranti: i porti italiani potrebbero essere chiusi all’attracco navi

Anche il sindaco di Taranto Melucci si è detto disposto ad accogliere la nave Aquarius: "Taranto è pronta ad abbracciare ogni vita in pericolo, senza se e senza ma" ha dichiarato. Lo scorso anno, la sola ipotesi avanzata da Minniti di poter chiudere i porti alle ONG sollevò un enorme dibattito e fu sconfessata immediatamente dall'allora ministro per i Trasporti Delrio. In tutto ciò onore ai nostri militari, che dal centro operativo di Roma hanno coordinato il soccorso. L'atteggiamento di Malta, dunque, si presta ancora una volta a critiche sostanziali, considerando che anche La Valletta riceve cospicui finanziamenti europei per la gestione dell'emergenza. Un problema di questo tipo si affronta ai tavoli, non usando le vite di uomini, donne e bambini.

"Credo che sia una risposta doverosa alla situazione sciagurata che stiamo vivendo: siamo di fronte a un Governo che gioca sulla vita delle persone, a un nave in balia delle scelte di un Governo, a sbarchi che avvengono e altri che non si capisce se avverranno".

Sulla questione il popolo del web si è diviso. Al presidio c'era anche il cantautore Roberto Vecchioni che ha sottolineato come "bisogna manifestare per forza". La prima mossa "è politica". E sempre rispettati, anche grazie al lavoro delle ONG, oggetto negli ultimi mesi di una campagna di opinione durissima e difficilmente comprensibile. Questo dal punto di vista del diritto internazionale. Tuttavia tale libertà può essere limitata da altri obblighi, convenzionali o consuetudinari. "4 del Protocollo n. 4 alla CEDU".

Domani, mercoledì 13 giugno, alle ore 18, davanti alla Prefettura in via San Giovanni è indetta una manifestazione contro la chiusura dei porti italiani decisa dal ministro dell'Interno Matteo Salvini, "La nostra indignazione e ribadire che la nostra umanità è aperta" informa il "Coordinamento piacentino #restiamoumani", a cui aderiscono Amnesty International - Piacenza, Amnesty Gruppo Giovani Piacenza, Emergency Piacenza, Libera Piacenza, La Pecora Nera scs onlus, GUS Gruppo Umana Solidarietà, ARCI Piacenza, Partito Democratico Piacenza, Rifondazione Comunista Piacenza, Piacenza Possibile, Camera del Lavoro di Piacenza - CGIL Piacenza, Cisl Parma Piacenza, Uil piacenza, La fabbrica dei grilli, Fabbrica e nuvole, Comunità Islamica Di Piacenza, Legambiente Circolo Di Piacenza.