Migranti, Aquarius andrà in Spagna. Salvini esulta: "Vittoria dell'Italia"

Migranti, Aquarius andrà in Spagna. Salvini esulta:

Le richieste dell'Italia cominciano ad essere ascoltate. "Questa è la vera solidarietà messa in pratica, sia verso questo queste persone disperate e vulnerabili, che verso Stati membri partner". I migranti verranno trasferiti a Valencia scortati da navi italiane ma Francia e Spagna vanno all'attacco accusando il nostro governo di irresponsabilità e cinismo. "Avevamo dato indicazione di trasbordare donne e bambini dalla nave Aquarius", ha detto. Alle 11:15 il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, riferirà in Senato sulla vicenda. È una svolta importante: da oggi l'Italia non è più sola. "Ora continuiamo a lavorare per cambiare davvero il Regolamento di Dublino". Questa sera ho convocato a Palazzo Chigi un vertice con i ministri competenti per affrontare il tema dell'emergenza immigrazione. Facciamo appello alla mobilitazione di tutte e tutti quelli che non si sentono più 'sicuriì, più 'ricchi', più 'in salute' se centinaia di persone muoiono in mare o se settecento esseri umani sono lasciati alla deriva dal cinismo di chi è al governo di questo paese. "Spero che la questura di Reggio Calabria quando farà le sua indagini chiederà anche a noi queste informazioni, che noi daremo volentieri". "L'Unione Europea non può andare avanti a buon cuore, contiamo su un nuovo inizio". Questo è "il primo obiettivo raggiunto" con il governo "che è rimasto sempre compatto, alla faccia di chi trovava spaccature tra Lega e Cinquestelle". Ci sarà poi il taglio dei 35 euro al giorno garantiti alle cooperative che gestiscono i centri per ogni migrante accolto: "voglio vedere - spiega - se i solidali per professione continueranno ad esserlo con meno soldi in tasca". "La decisione di chiudere i porti italiani non è condivisibile".

Magari avrebbe potuto spiegare ai calabresi e all'Italia che questo schifo non è più ammissibile e che il campo profughi di San Ferdinando - perché questo è - va raso al suolo, che la solidarietà e lo schiavismo sono concetti inconciliabili. Rifiutarsi di accogliere in questa maniera i migranti per Macron rappresenta una "scelta cinica e irresponsabile", che il portavoce del suo partito En Marche non ha esitato dal definirla vomitevole. Da oggi l'Italia non è più sola e ci auguriamo che gli altri leader europei seguano l'esempio di Sanchez. Cercheremo in questa sede di spostare la riflessione ad un livello maggiore di razionalità, per evitare quelle brutture fondate su video virali o immagini informanti che deviano pericolosamente i pareri delle persone. Come ha segnato in agenda Salvini bisognerà incontrarsi con la Libia e impegnarsi affinché la buona riuscita dell'incontro non significhi bloccare i migranti nei disumani centri di accoglienza libici. E' ora di dire basta.

"Nessuno crede" che quanto accaduto con la nave Aquarius "sia solo una responsabilità italiana, maltese o spagnola".