L'esordio di Conte al G7: "Riammettiamo la Russia"

8 giugno 2018 Canada, Trump lascerà il G7 a metà per volare a Singapore da Kim. Intanto da Mosca non sembrano essere dello stesso avviso: il portavoce del presidente russo Vladimir Putin ha infatti ribadito che il Cremlino "si concentra su altri formati, come il G20". E sull'Alleanza atlantica, ha spiegato che "siamo collocati confortevolmente nella Nato: non è in discussione assolutamente la collocazione internazionale dell'Italia, ma sicuramente siamo per il dialogo e siamo molto attenti che le sanzioni non impattino sulla società civile russa". A entrambi ho posto quelle che sono le nostre priorità: sulla riforma del regolamento di Dublino sulla migrazione ho chiaramente espresso la totale insoddisfazione dell'Italia per le proposte che sono attualmente discusse.

"Avete riportato una grande vittoria, sei il vincitore", avrebbe detto il presidente americano Donald Trump al presidente del Consiglio Giuseppe Conte, secondo quanto riferiscono fonti italiane, cheaggiungono anche che Trump si sarebbe detto a più riprese contento. Mentre sui dazi ha detto che il suo governo "sarà portatrice di una posizione moderata, cercheremo di capire le ragioni che portano ad assumere certe posizioni e ci comporteremo di conseguenza". Questa la motivazione ufficiale della Casa Bianca. Al fianco di Trump, invece, si schiera il premier italiano Giuseppe Conte che su Twitter condivide pienamente la richiesta del Presidente americano: "Sono d'accordo con il Presidente degli Stati Uniti". Ferma l'opposizione del presidente della Commissione Ue Jean Claude Juncker e del presidente del Consiglio europeo Donald Tusk. Alla fine, si sono allontanati a piedi parlando tra loro: in un primo momento - come mostrano le immagini diffuse dalla regia canadese - Conte si è ritrovato da solo in fondo al gruppo, poi ha avuto occasione di scambiare qualche battuta con Trump. "L'Italia ha bisogno dell'Europa e l'Europa non è completa senza l'Italia".