La Francia vieta il cellulare nelle scuole elementari e medie

La Francia vieta il cellulare nelle scuole elementari e medie

Troppi telefonini in classe, troppe distrazioni per i giovani alunni. L'Assemblea Nazionale francese ha votato giovedì una proposta di legge della maggioranza di governo, La Republique en Marche (Lrem), che introduce un "divieto effettivo" dei telefoni cellulari nelle scuole elementari e medie dall'inizio del prossimo anno scolastico.

La misura, che era stata promessa dal presidente Emmanuel Macron nella campagna elettorale, è stata presentata come "un segnale per la società". Contrari tutti gli altri gruppi politici che hanno parlato di una proposta "inutile", un "imbroglio" che diventa una "semplice operazione pubblicitaria".

"Credo che questo sia fattibile per ogni gruppo umano", disse.

BFMTV ha fatto notare che il codice dell'istruzione, che raccoglie tutte le leggi francesi per l'istruzione, vieta già l'utilizzo degli smartphone durante le attività di insegnamento e nei luoghi previsti dal regolamento interno. La nuova legge verrebbe dunque a colmare il vuoto in quei casi in cui non c'è uno specifico regolamento interno.