Italiano ucciso con la moglie in Colombia

Italiano ucciso con la moglie in Colombia

Trucidati con cinque colpi di pistola.

E' giallo sulla morte di un imprenditore italiano di 44 anni, Roberto Gaiottino, assassinato in Colombia insieme alla moglie 36enne, Claudia Patricia Zabala Dominquez, originaria del posto.

In corso in Colombia le indagini della polizia federale - La sera del duplice omicidio l'imprenditore e sua moglie avevano appena finito di cenare con un amico colombiano in un ristorante nella città originaria di Patricia, Risaralda. La polizia federale ha avviato immediatamente le indagini partendo dai telefoni cellulari della coppia, che, in questo periodo, alloggiava in un albergo non distante dal locale. Dai primi accertamenti sembra chiaro che si sia trattato di una sorta di esecuzione, quindi non un duplice omicidio dovuto a una rapina. Secondo gli inquirenti, i sicari sono andati a colpo sicuro: cercavano proprio la coppia.

Gaiottino, ultimo erede di una storica dinastia di imprenditori edili, aveva da tempo allargato gli interessi della sua impresa (la Mivilla italiana) anche nel paese latino americano dove la coppia, in questi giorni, si trovava in vacanza per una visita ai familiari della donna (ex modella). Due colpi hanno raggiunto le vittime alla testa. Salito a bordo dell'auto di un complice, si è poi allontanato a gran velocità.