Girone F, tonfo della Germania contro il Messico: risultati, calendario e classifica

Girone F, tonfo della Germania contro il Messico: risultati, calendario e classifica

"La prossima partita sarà già una finale per noi", ha ammesso il dirigente tedesco.

Umore opposto per Corea del Sud e Messico, che nella seconda giornata dei Mondiali si sfidano per provare a riaprire la questione ottavi o chiuderla: ci si gioca tanto. Nella ripresa i messicani calano, ma i tedeschi non riescono a pareggiare.

Germania-Messimo: primo tempo bellissimo alla Luzhniki Arena di Moscow. Ed è così che nascono le due clamorose occasioni non concretizzate prima da Lozano e poco dopo da Hernandez, che cincischia troppo nei pressi di Neuer. Ma è un fuoco fatuo. E può capitare che, nell'esultare, si scateni un vero e proprio terremoto. La Germania a quel punto è visibilmente in confusione e solo la mancanza di concretezza del Messico le evita un risultato ben più severo.

La Germania pareva poter respingere questo folclore, forte anche della propria conclamata solidità: i teutonici, in effetti, sono reduci da quattro podi mondiali consecutivi, con l'alloro iridato conquistato a Brasile 2014.

Il giro di sostituzioni non impatta sugli equilibri - in compenso il veterano Rafael Marquez si conquista ufficialmente la partecipazione alla sua quinta coppa del mondo - e l'ultimo brivido, per i campioni del mondo, lo regala Julian Brandt, che colpisce il palo esterno con una legnata da fuori area. Ora la Germania dovrà pensare a come rimettere insieme i cocci.