G7 in Canada, Conte: "Sono portavoce degli interessi degli italiani"

Afp 17.33 Sul vertice, Trump ha ribadito anche che la Corea del Nord "deve rinunciare" al nucleare, se vuole un accordo per ammorbidire le sanzioni statunitensi e ha dichiarato che il summit potrebbe durare più di un giorno: "Uno, due, tre - ha precisato - dipende da quello che succede".

"Perché stiamo per tenere un meeting senza la Russia? Il presidente si recherà direttamente a Singapore dal Canada, in vista del suo incontro con il leader Kim Jong-un della Corea del Nord di martedì", ha annunciato la Casa Bianca, precisando che "a rappresentare gli Stati Uniti per il resto delle sessioni del G7 sarà Everett Eissenstat, sherpa del G7 e vice assistente del presidente per gli affari economici internazionali".

Il presidente del Consiglio è tornato sul tema poco dopo, parlando con i giornalisti a margine del vertice: "Per il G8 vedremo, l'Italia è tradizionalmente fautrice". "Siamo qui per valutare altre posizioni - ha affermato Conte -". "Sono d'accordo con il presidente Donald Trump: la Russia - scrive su Twitter - dovrebbe rientrare nel G8. È nell'interesse di tutti". "La Russia si concentra su altri formati" commenta freddo il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, in visita in Cina come riporta l'agenzia Ria Novosti. "Per favore dite al primo ministro Trudeau e al presidente Macron che stanno imponendo agli Stati Uniti dazi massicci e stanno creando barriere non-monetarie. Siamo aperti al dialogo, ma questo non significa stravolgere un percorso definito, legato anche all'attuazione degli accordi di Minsk" l'ultima versione di Conte.

"Che piaccia o no - e può essere politicamente scorretto dirlo - ma abbiamo bisogno di governare il mondo".