F1: Gp Canada, pole di Vettel

F1: Gp Canada, pole di Vettel

Grazie al classico "weekend perfetto" la Ferrari torna dal Canada con il morale a mille, cancellando le difficoltà che erano comparse dopo i successi nei primi due Gp della stagione in Australia e Bahrain.

Il pilota della Ferrari ha firmato il tempo di 1'10 " 764, precedendo di un niente la Mercedes di Valtteri Bottas (+0.093) e Max Verstappen, con il terzo tempo a 0.173. Positivo l'aggiornamento portato in pista dalla Renault che ha permesso un incremento di potenza massima intorno ai 17 CV che su questa pista corrispondono a circa 3 decimi al giro. Alla partenza le prime quattro posizioni sono rimaste invariate con Ricciardo che è riuscito a sorpassare Räikkönen. La Red Bull sarà anche una minaccia, ma è bello vedere tre squadre lottare per la vittoria, siamo felici di aver scelto la mescola Ultrasoft per iniziare la gara, penso che sia la scelta più giusta per la nostra vettura. Vettel e Bottas hanno fatto il pit stop poco dopo e il tedesco ha mantenuto tranquillamente il comando, gestendo le gomme per arrivare tranquillo in fondo.

32° giro - Si ferma Raikkonen e solo per un soffio non riesce a scavalcare Hamilton quando rientra in pista. I tempi di entrambi i piloti sono arrivati con pneumatici hypersoft. Il favorito alla pole, nonostante la sua Mercedes non disporrà del power unit numero due sembra essere Lewis Hamilton.

Toto Wolff, il Team Principal della Mercedes, invece ha dichiarato: "Oggi non siamo stati abbastanza veloci nelle qualifiche, la seconda e la quarta posizione sulla griglia lo fanno capire ed è deludente che ci capiti in un circuito in cui siamo sempre stati molto forti".

La grossa incognita è rappresentata dalla Red Bull perché potrà cercare una strategia aggressiva puntando alla doppia sosta (HS-HS-US) oppure cercare di gestire per circa 12 giri il compound più morbido per poi cercare di andare a fine gara con le Super Soft.