F1 Canada Hamilton: "Ferrari molto forte: noi dobbiamo lavorare meglio"

F1 Canada Hamilton:

Il primo terzo di campionato 2018 è andato in archivio e per la Formula 1 è tempo di tracciare un primo bilancio per scoprire, rispetto alla passata stagione, chi ha migliorato il proprio rendimento e chi, invece, dovrà per forza di cose darsi una mossa per rimettersi in carreggiata.

Terza vittoria in stagione nel segno di Schumi: era da 14 anni che la Ferrari non vinceva a Montreal. A coronare la splendida giornata, un altro traguardo importante per lui: la vittoria numero 50 in carriera.

Un successo che a Vettel mancava in stagione dal Gran Premio del Bahrein.

Quarto è arrivato Ricciardo, che è riuscito a mantenere la posizione su un arrembante Hamilton che ha cercato di sorpassarlo fino agli ultimissimi giri. Però, sia Bottas che Ricciardo si difendono bene e mantengono le loro posizioni.

Perde una posizione Hamilton durante il cambio gomme, Ricciardo passa, non ci riesce Raikkonen che si accoda alla Mercedes.

Il Canada per rialzare la testa, Montréal per riprendersi la testa del mondiale e tornare a sperare in un titolo che il digiuno intrapreso da Vettel sembrava aver allontanato da Maranello; niente di più sbagliato perché il tedesco, in appena due gare, ha recuperato il gap aperto da Lewis Hamilton pari a 17 punti rimontando fino al sorpasso, anche se di un solo punto, che alimenta i sogni di gloria in rosso.

LE STRATEGIE - Vettel ha mantenuto la prima posizione dalla pole, mentre Verstappen in partenza ha provato a superare Bottas. Al 43° giro Alonso è costretto al ritiro da un problema sull'auto.