Banca Carige, si dimette presidente Giuseppe Tesauro

Banca Carige, si dimette presidente Giuseppe Tesauro

Banca Carige S.p.A. comunica di avere ricevuto, in data 25 giugno 2018, le dimissioni, con efficacia immediata, del professor Giuseppe Tesauro dalla carica di Consigliere e Presidente del Consiglio di Amministrazione della Società. Le dimissioni sono motivate da sopravvenute divergenze relative alla governance e alla gestione della Banca.

Tesauro è entrato a far parte del Cda della società nel 2016 e faceva parte della lista di nomi presentata dal socio di maggioranza Malacalza Investimenti srl.

Ricevuta la lettera di dimissioni, i vertici della banca annunciano che in una prossima riunione saranno esaminati i provvedimenti conseguenti all'addio del professore e avvocato. Tesauro ha poi spiegato di aver condiviso la decisione con Vittorio Malacalza e che "queste modalità di gestione personalistica non vanno bene nemmeno a lui".L'ex presidente di Carige ha anche ribadito le sue critiche alla vigilanza europea che cercherebbe "di imporre modi e tempi per cessioni e acquisizioni". Nel corso dell'assemblea generale di marzo Malacalza ha sollevato critiche vicine a quelle di Tesauro e Lunardi ma, per il momento, non si espone oltre. "Per quanto possiamo essere utili, la Regione c'è" ha concluso il governatore. La Bce dialoga con l'amministratore delegato?

I cambiamenti della governance di Carige (MI:) non rallenteranno le operazioni previste dal piano industriale. Lo ha detto il Cfo di Carige, Andrea Soro, alla luce delle dimissioni del presidente Giuseppe Tesauro, interpellato a margine dell'Italian Ceo conference di Mediobanca. Inoltre, "Dobbiamo finalizzare la cessione della società creditis".