Atterraggio d'emergenza : Passeggero puzza troppo e provoca malori a bordo

Atterraggio d'emergenza : Passeggero puzza troppo e provoca malori a bordo

Il capitano è dovuto intervenire e ha predisposto l'aeroplano a un atterraggio d'emergenza nei pressi di Faro, in Portogallo, cambiando addirittura rotta. L'equipaggio ha costretto l'uomo ad una sorta di "quarantena" chiudendolo nel bagno dell'aereo ma è stato tutto inutile. A febbraio, un aereo Transavia da Dubai ad Amsterdam è stato costretto a fare un atterraggio di emergenza nella capitale austriaca di Vienna, dopo che un passeggero non riusciva a smettere di scoreggiare, causando una rissa tra diversi passeggeri.

Vale a dire, per l'appunto, l'odore insostenibile emanato da un passeggero, che aveva provocato crisi di vomito e svenimenti nel resto della compagnia. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, -Ladyblitz clicca qui -Cronaca Oggi, App on Google Play] L'aereo decollato da Amsterdam e diretto a Gran Canaria è stato dirottato perché l'aria all'interno del velivolo era diventata irrespirabile. Vero o meno, pare che i passeggeri abbiano segnalato il problema alle hostess non appena saliti a bordo, il cattivo odore infatti era stato percepito già sul bus che conduce all'imbarco, ma in un primo momento non è stata presa alcuna iniziativa. Era come se non si fosse lavato per diverse settimane. Così il passeggero è stato fatto scendere in Portogallo, per la gioia dei passeggeri. Secondo quanto riferito dal sito d'informazione, al termine della difficile esperienza il passeggero belga Piet Van Haute ha raccontato ai media locali: "L'odore era insopportabile".

L'aereo della compagnia aerea Transavia Airlines ha effettuato l'atterraggio d'emergenza, ufficialmente, per 'ragioni mediche'.