Aquarius cambia rotta e punta la Sardegna: "Maltempo insopportabile". Salvini: "Problemi loro"

Aquarius cambia rotta e punta la Sardegna:

SALVINI - "Mi sembra che una nave che prende a bordo sistematicamente 500 persone sia attrezzata, e ne hanno a bordo cento - ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, parlando alla Camera - Se avessero dei problemi con un quinto delle persone che di solito prendono a bordo mi sembra che hanno dei problemi loro". Sos Mediterranee infatti aveva lanciato l'sos: "Aquarius proseguirà lungo la costa orientale della Sardegna per ripararsi dal maltempo altrimenti insopportabile per le persone a bordo, esauste, scioccate e con il mal di mare". Lo fa sapere la stessa Guardia Costiera. "Stiamo viaggiando con vento a 35 nodi e onde alte tre metri - racconta Alessandro Porro di Sos Mediterranée. Con la speranza che si torni presto a parlare di canali legali e sicuri, di ricerca e soccorso in mare e di accoglienza con l'umanità che queste persone meritano, perché la tutela delle vite umane sia sempre al di sopra di ogni altra considerazione".

"Ci restano ancora due giorni per Valencia - dice ancora Porro".

Nella notte, la nave Acquarius - diretta al porto di Valencia per sbarcare le centinaia di migranti salvati la scorsa settimana nelle acque libiche e divenuti loro malgrado i protagonisti di un lungo braccio di ferro diplomatico tra l'Italia, Malta e l'Unione Europea - ha cambiato rotta e ha puntato la prua verso la Sardegna. A sottolinearlo, in conferenza stampa a Bruxelles, è l'Alto Rappresentante dell'Ue per gli Affari Esteri Federica Mogherini.

Come precisa il comando della Sesta Flotta in un comunicato, l'equipaggio della Trenton ha "visto in un primo momento dodici corpi apparentemente senza vita", ma i soccorritori "hanno dato priorità al recupero di coloro che avevano bisogno di aiuto immediato". Nelle prossime ore la decisione dovrà essere presa proprio per le condizioni a bordo della nave Aquarius e il rischio di un aggravamento della sicurezza.