Seattle verso l'Amazon Tax per aiutare i senzatetto

Seattle verso l'Amazon Tax per aiutare i senzatetto

Il provvedimento passa ora al sindaco Jenny Durkan, che però ha espresso perplessità sulla misura riservandosi il diritto di veto.

New York - Il consiglio Comunale di Seattle ha approvato nella notte italiana la cosiddetta "Amazon Tax", un'imposta sulle grandi aziende pensata per aiutare i senzatetto.

Drew Herdener, vicepresidente di Amazon, ha anche fatto notare come la crescita delle entrate della città abbia superato quella della popolazione: "Seattle non ha un problema di entrate, il problema è l'efficienza della spesa". La tassa prevede un'imposta di 500 dollari l'anno per ogni dipendente di aziende che fanno almeno 20 milioni di ricavi annui. Il 60% delle entrate, andrebbero alla costruzione di alloggi con prezzi accessibili, mentre il restante 40% dovrebbe essere destinato al potenziamento dei servizi di emergenza per coloro che dormono in strada: una pianificazione spiegata durante la seduta dalla consigliera Lorena Gonzalez.

Immediata la replica di Amazon, che ha sede proprio nella città degli Stati Uniti, che si dice "delusa". Herdner si è detto preoccupato soprattutto "dalla retorica verso le grandi imprese, che ci costringe a mettere in discussione la nostra crescita qui".