Sassuolo-Sampdoria, le formazioni ufficiali: Berardi e Kownacki dal 1'

Sassuolo-Sampdoria, le formazioni ufficiali: Berardi e Kownacki dal 1'

Il tecnico blucerchiato in conferenza stampa presenta le insidie della sfida e fa il punto sulla Sampdoria: "Rispetto alla settimana scorsa siamo sempre sul treno per l'Europa, ma ancora senza biglietto".

Avversario. Al "Mapei Stadium", i blucerchiati se la vedranno con un avversario ricco di contraddizioni: con il peggior attacco del campionato ma capace di fare risultato con Inter, Roma, Milan e di vincere all'andata a Marassi.

Ottima partita dei neroverdi che non rischiano nulla e riescono segnare contro una Sampdoria poco incisiva. Chi si è trovato in quelle situazioni non può dimenticare le emozioni del momento, fino a quando non raggiungi l'aritmetica certezza non sei salvo.

Io non mi aspetto nessuna partita, fra virgolette, in discesa anche perché noi non ci arriviamo al meglio delle nostre possibilità. "Ora per noi è il momento di non fare gli schizzinosi ma essere concreti".

Il reparto offensivo in difficoltà. Davanti? Su quattro attaccanti, uno sta bene, uno non è convocato e due speriamo facciano il miracolo.

SAMPDORIA: Viviano; Bereszynski, Silvestre, Andersen, Sala; Barreto, Torreira, Linetty; Praet (85' Stijepovic), Quagliarella (65' Caprari), Kownacki.

L'esodo dei tifosi a Reggio Emilia. Addio alla Samp? Non ci ho ancora pensato, sono molto felice qui.

"Loro giocano in maniera diversa". Fu una partita che perdemmo alla fine con un gol evitabilissimo. Il Sassuolo prima della sconfitta di Crotone aveva inanellato risultati positivi. La squadra di Iachini ha bisogno dei tre punti per la salvezza matematica e questo rende il match difficile per i blucerchiati. Diverso è il discorso per Ramirez o per Bruno Fernandes che erano già stati in Italia.