Per la terza volta consecutiva non ci saranno elezioni

Per la terza volta consecutiva non ci saranno elezioni

Alla scadenza delle 12 di oggi nessuna lista è stata presentata. Pertanto, San Luca continuerà ad essere commissariato. Primo obiettivo: "aiutare i giovani di San Luca con opportunità di lavoro coinvolgendo anche aziende e Confindustria; secondo obiettivo: incrementare il turismo religioso che subirà una forte espansione a seguito della la riapertura della via per il santuario di Polsi grazie al commissario Salvatore Gulli e l'impegno della Regione Calabria".

Dunque, il prossimo 10 giugno non si vota per la terza volta consecutiva a San Luca. Dopo lo scioglimento, il calvario del piccolo comune preaspromontano è cominciato nel 2015, quando una lista, una sola, fu presentata, ma non raggiunse il quorum necessario ai fini della validità dell'elezione. San Luca è famosa per aver dato i natali allo scrittore Corrado Alvaro, ma anche tristemente nota per la faida di San Luca, culminata nella strage di Duisburg.

La mancata presentazione di liste a San Luca, comune di 4 mila abitanti alle porte di Reggio Calabria, sciolto per condizionamenti mafiosi nel 2013 e da allora senza un sindaco, "è un fatto grave: San Luca ha bisogno di crescere democraticamente, la mancata presentazione di liste significa uno stallo assoluto sociale e democratico".