Nordcorea, iniziato lo smantellamento del sito per test nucleari

Nordcorea, iniziato lo smantellamento del sito per test nucleari

"Immagini satellitari risalenti al 7 maggio mostrano le prime prove incontrovertibili che lo smantellamento del sito per i test è più che avanzato", ha scritto 38 North, sito rispettato dedicato all'analisi della Corea del Nord. Il tutto avverrà tre settimane prima dello storico vertice di Singapore tra Donald Trump e Kim Jong-un.

Non passa giorno che Pyongyang non faccia passi avanti per dimostrare la sua volontà di aprirsi alla comunità internazionale, dimostrando la volontà ferrea di denuclearizzarsi per negoziare nuovi accordi di pace e limitare le sanzioni economiche. Saranno invitati giornalisti provenienti da Corea del Sud, Cina, Stati Uniti, Gran Bretagna e Russia. E se la data precisa non è stata ancora fissata, si spiega, è solo perché la scelta dipenderà dalle condizioni meteo. Nello specifico saranno abbattuti tutti i tunnel costruiti sotto il monte Mantap, dove dal 2006 si sono svolti sei test nucleari.

La notizia del disarmo nucleare era stata annunciata da Kim durante lo storico incontro con il presidente della Corea del Sud Moon Jae-in del 29 aprile scorso. Sulla base delle informazioni dell'intelligence di Seul e di quella di Washington, si stima che siano almeno 15 le strutture presenti sul territorio nordcoreano, tra cui due reattori atomici e tre reattori di generazione d'energia concentrati a Yongbyon, cuore nucleare nella provincia di North Pyongan, non lontano dalla capitale.

Una cerimonia ufficiale per la chiusura dell'impianto si terrà tra il 23 e il 25 maggio prossimo: la promessa di chiudere il sito ha ottenuto il plauso internazionale, tra cui quello del segretario generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, che ha definito la decisione "un passo importante" verso la "pace sostenibile e la denuclearizzazione verificabile" della Corea del Nord.