Madre no vax lancia il "varicella party" a Milano

Madre no vax lancia il

Il movimento Siamo sostiene che il post fosse ironico e attraverso la pagina Facebook difende la mamma dalle critiche che le sono arrivate in rete: "Hai un figlio con una banalissima malattia esantematica - si legge nel post che difende la donna - come logica vuole lo tieni in casa e fai dell'ironia del tipo 'chi vuole partecipare al nostro varicella party?' Apriti cielo!".

Milano, 2 mag. (AdnKronos Salute) - "Domani Varicella Party per chi lo desidera". "Non c'era nessuna intenzione provocatoria o spirito politico di riferimento - ha spiegato Cinzia Barbetti, avvocato della mamma no vax - Queste cose si fanno da tantissimo tempo e, solitamente, quando una malattia di contrae da bambino c'è maggiore capacità di combatterla".

"Giudico assolutamente da irresponsabili", ha proseguito Gallera, "iniziative come i cosiddetti 'Varicella o Morbillo Party' e mi auguro che le autorità preposte pongano in essere tutte le misure necessarie per punire chi li organizza". "Spero che nessuno sia stato così incosciente da portare il proprio figlio - ha concluso l'assessore -. Nel 2017 per tutta la Lombardia per la prima coorte di chiamata attiva (nati 2016) abbiamo vaccinato 41.101 su 83.013 pari al 49,51". Per il virologo del San Raffaele Roberto Burioni: "Qualcuno dovrebbe fare qualcosa per difendere i bambini dalle scelte dei genitori". Nel suo commento su Facebook, Burioni ha chiamato in causa Brenden Hall, campione paralimpico di nuoto australiano.

Hall "ha vinto la medaglia d'oro nei 400 metri stile libero a Londra nel 2012 - ha ricordato Burioni - L'ha vinta pero' alle Paralimpiadi, in quanto a sei anni ha contratto la varicella, che non solo gli ha fatto perdere il 70% dell'udito, ma gli ha anche causato un arresto cardiaco prolungato e una trombosi venosa profonda in una gamba, costringendo i medici all'amputazione". Avete capito bene: è sordo e senza una gamba a causa della varicella. Lui è stato particolarmente sfortunato, ma contrarre questa malattia da bambini e ancora più essere infettati da questo virus da adulti può essere molto grave. " Questo è il post pubblicato da Luana, una mamma milanese, che evidentemente non è a sostegno dei vaccini".

Siccome c'è un vaccino molto efficace e sicuro, non esiste un motivo al mondo per non evitare a grandi e piccini questa brutta avventura.