Inter, Spalletti in conferenza: "Cancelo e Rafinha non si possono riscattare…"

Inter, Spalletti in conferenza:

Momenti di questa stagione? Tutti dovrebbero essere felici, anche i nostri avversari: le partite saranno più affascinanti con noi in Champions.

Gap. "Sicuramente dobbiamo essere ambiziosi, dobbiamo voler migliorare, perché qui vogliamo starci e ci stiamo bene". Se mi accreditate di aver sottoscritto l'obiettivo non è così. Questa differenza è diventata notevole, si percepiva anche all'interno della squadra. Era arrivato davanti e ha fatto il mercato che ha fatto. Dobbiamo sistemare i conti entro la fine del mese, poi ci sarà la possibilità di investire di nuovo. Bisogna definire la situazione riguardante Cancelo e Rafinha: "Per ora non possiamo riscattarli, in un secondo momento vedremo", ha dichiarato Luciano Spalletti in conferenza stampa.

L'Inter del futuro inizia a prendere forma. "Rimane difficile dire cosa faranno giocatori di questo livello". Non è detto che non ci si possa arrivare ma passa tutto attraverso le partite giocate. Il settlment agreement firmato con la UEFA impone di rientrare nelle spese entro il 30 giugno e la società si sta muovendo molto bene in tal senso.

"Da parte mia, non sarebbe cambiato nulla a prescindere dalla Champions".

"Per quanto mi riguarda, ho un contratto ancora per una stagione e non mi sembra importante discutere la mia posizione, il contratto lo si costruisce giorno per giorno, gara dopo gara e a me non interessa avere lo stipendio assicurato". Tutte queste cose portano dei benefici importanti. Dopo la conquista della qualificazione alla Champions League, si va verso quindi la firma del rinnovo di contratto per Spalletti. "Se poi passo un altro periodo senza risultati 'che fò'?" Skriniar ha sempre detto di voler rimanere, ho capito da subito il suo valore.

"A lui vedi sempre quella faccia tranquilla". E' un ragazzo straordinario, un interista al cento per cento, un esempio per lo spogliatoio.

E' lui, insieme a capitan Icardi l'artefice di una stagione da pazza Inter fino all'ultima curva. Lautaro Martinez l'ho visto soltanto in cassetta ma mi fido al 100% di Zanetti e Milito che l'hanno seguito da vicino.