Inter-Juventus, Moratti torna sulla partita: "E' sempre la solita storia"

Inter-Juventus, Moratti torna sulla partita:

Interista da generazioni, figlio di un altro ex presidente dell'Inter, Angelo Moratti. Per quanto riguarda Massimo, che ha operato in tempi più recenti, i tifosi neroazzurri non scorderanno mai l'annata del triplete con Jose Mourinho allenatore.

Massimo è stato anche uno dei testimoni oculari di uno dei più grandi scandali del calcio italiano, Calciopoli, che vide coinvolta soprattutto la Juventus. Per tanti interisti e' stato un vero e proprio ritorno al passato. Ecco le sue parole: "Adesso posso parlare da tifoso e non da presidente: i nerazzurri sono stati vittime di situazioni strane. Ma non approfondirei quello che è successo, è stato un fatto eroico aver resistito fino al minuto 85 in 10, alla fine si poteva mantenere quell'eroismo per altri cinque minuti e la partita finiva diversamente".

Sul VAR: "Credo sia molto importante, perché toglie ogni dubbio". Dietro il VAR però c'è una persona e anche questa può sbagliare.

DALBERT, CANCELO E RAFINHA - "Molte volte, vedere un giocatore in un altro ambiente ti fa pensare che abbia un grande futuro". Non c'era solo l'Inter su Dalbert. Credo sia stato una scelta che forse ha un futuro, al momento non è stato così ben valutato dall'attuale allenatore La dirigenza ha portato a casa Rafinha e Cancelo, poco importa siano in prestito. Ora ogni gara senza il Var è una gara in cui manca qualcosa. Ci siamo anche impegnati per l'acquisto. "Diverse cose non quadrano". Da tifoso soffro, ma esulto anche più liberamente.

"Le cessioni a volte le fai perché devi farle". L'acquisto che avrei voluto è Cantona, come sanno tutti, e avremmo vinto subito. "Quando abbiamo preso Samuel siamo andati a posto". "Non ci ho mai pensato perché non è mai capitata l'occasione, quando accadde a mio padre successe che non ci diedero partita vinta a tavolino nonostante l'invasione di campo in Juventus-Inter dopo che a loro a Bergamo avevano dato vittoria per lo stesso motivo.". Orsato come Ceccarini? No, Ceccarini è stato meraviglioso...come si fa a dire che quello di vent'anni fa non era rigore?