In poverta' assoluta 5 milioni di italiani

In poverta' assoluta 5 milioni di italiani

Agenpress - I dati forniti dal Presidente dell' Istat, Alleva, relativi all'aumento degli Italiani in condizione di "povertà assoluta", secondo il Partito Pensionati, sono da ritenersi preoccupanti. Si tratta l'8,3% sul totale della popolazione residente (in aumento: era 7,9 nel 2016 e 3,9 nel 2008). Secondo Alleva, la ripresa dell'inflazione nel 2017 può "giustificare" la metà dell'incremento della povertà assoluta. Nel 2017 le persone in povertà assoluta sono circa 5 milioni, distribuiti in 1,1 milioni di famiglie. "Nel complesso si stima un leggero miglioramento rispetto al 2016 (15mila in meno), ma la situazione al Sud è in peggioramento (13mila in più)". Dal punto di vista territoriale, i dati provvisori mostrano aumenti nel Mezzogiorno e nel Nord, e una diminuzione al Centro.

Il numero dei poveri assoluti in Italia rimane in aumento. Di queste, il 56,1% risiede nel Mezzogiorno. Tante le famiglie senza alcun reddito da lavoro e c'è da ritenere che siano situazioni chi si trascinano da tempo: lo Stato - ha concluso Fatuzzo - deve dare delle risposte concrete, perchè è assurdo accogliere migranti da tutto il mondo e poi non dare adeguate risposte ai problemi della nostra gente.

Nel 2017 i giovani tra i 15 e i 34 anni occupati sono in aumento dello 0,9% rispetto all'anno precedente (+45mila, +1,0% gli uomini e +0,7% le donne). Rispetto al 2008, l'incidenza del lavoro a termine per i giovani "e' aumentata di nove punti percentuali, a fronte di un aumento piu' contenuto sul totale 10 dell'occupazione (+1,9 punti)".

"La dinamica più contenuta degli scambi internazionali influirebbe negativamente sulla crescita complessiva del sistema economico, determinando una diminuzione del Pil di 0,3 punti", spiega l'istituto di statistica durante un'audizione in Parlamento sul nuovo quadro macroeconomico e di finanza pubblica presentato dall'esecutivo uscente a fine aprile. E' uno dei principali fattori di rischio legati all'inasprimento dei dazi Usa indicata nel Def e confermata da Alleva.