Illinois, studente espulso spara a scuola: colpito e arrestato da un agente

Illinois, studente espulso spara a scuola: colpito e arrestato da un agente

Evitata l'ennesima strage negli Stati Uniti. Teatro della sparatoria, ancora una volta, una scuola superiore.

Oggi, 17 Maggio, in una scuola nei pressi di Chicago, nell'Illinois, uno studente di 19 anni di nome Matthew A. Milby, durante le prove della cerimonia per la consegna dei diplomi, ha fatto irruzione nel campus generando il panico con un'arma da fuoco.

Tutti ipotizzano che volesse fare una strage, ma quando il poliziotto lo ha fermato il giovane stava scappando e quando ha sparato non ha colpito nessuno e probabilmente molti colpi li ha sparati per aria solo per spaventare. L'agente Mark Dallas, in servizio presso l'istituto scolastico, lo ha inseguito.

"Non potrei essere più orgoglioso del poliziotto e del modo in cui ha risposto alla situazione". Non ci sono, stando a quanto è stato possibile apprendere, altri feriti. Il giovane è stato ricoverato in ospedale ma non versa in condizioni particolarmente gravi. Il giudice ha già fissato l'ammontare della cauzione: due milioni di dollari. Anche se in un primo momento si era diffusa la voce secondo la quale Milby sarebbe stato espulso dal liceo.