Il volo MH17 fu abbattuto dai russi

Il volo MH17 fu abbattuto dai russi

Nel 2016, gli inquirenti olandesi avevano annunciato di avere prove che il sistema Buk, coinvolto nell'incidente, aveva attraversato dalla Russia il confine con l'Ucraina, per poi tornare indietro dopo che l'aereo era stato abbattuto. Non dovesse essere così in futuro si potrà comprare tranquillamente petrolio dall'ISIS o da altre formazioni terroristiche.

Il missile che ha distrutto il volo 'Malaysia Airlines Flight 17' in Ucraina nel 2014 faceva parte del registro bellico russo, hanno dichiarato gli investigatori. L'abbattimento avvenne a una quarantina di chilometri dal confine russo, nella regione di Donetsk, nel Donbass, dove era in corso un violento conflitto fra filorussi e ucraini. Ha aggiunto, in conferenza stampa in Olanda, che la brigata "fa parte delle forze armate russe". Tutte le 298 persone a bordo rimasero uccise. Già nel settembre 2016, la procura olandese aveva affermato che il missile era stato fornito dai russi mediante un sistema Buk da un'area all'epoca controllata dai ribelli filo-russi del Donbass."Si tratta di una vecchia storia, anche all'epoca nel 2014 gettata in bocca all'informazione" ha commentato Vladimir Chizhov, rappresentante permanente della Russia presso l'Unione europea, liquidando i risultati dell'indagine internazionale.

La Russia ha sempre negato un suo coinvolgimento.

Sull'aereo della Malaysia Airlines erano presenti 298 persone, nessuno è sopravvissuto.

"Ho ricevuto oggi una chiamata da un ministro olandese", ha raccontato il capo della diplomazia moscovita a margine del Forun Economico Internazionale di San Pietroburgo (Spief), e "loro praticamente non hanno dubbi sul fatto che il (missile) Buk venisse dal territorio della Federazione russa".