Gaza, tra le vittime anche una neonata a causa di gas lacrimogeni

Gaza, tra le vittime anche una neonata a causa di gas lacrimogeni

Il Ministero ha lanciato un SOS urgente a tutti gli organismi competenti, chiedendo di aiutare gli ospedali e i presidi medici di tutta la Striscia di Gaza a far fronte all'arrivo di morti e feriti; le autorità di Gaza, intanto, hanno chiesto all'Egitto aiuti medici immediati e l'autorizzazione a trasferire in Egitto i feriti più gravi.

Il governo palestinese condanna quattro Paesi europei - Il governo palestinese di Ram Hamdallah ha "condannato con forza la posizione di Romania, Ungheria, Repubblica Ceca ed Austria per la loro partecipazione all'inaugurazione dell'ambasciata Usa, avvenuta contro la posizione ufficiale della Ue che considera la mossa americana una violazione della legge internazionale". Si trovava in un villaggio vicino alla barriera della Strisca ed è stata investita dal gas dannoso per le vie respiratore di una bimba così piccola: questa, come altre, rimarranno il simbolo della giornata di scontri vista ieri con oltre 2mila feriti e purtroppo 59 morti. "Mentre Hamas non deve usare le proteste per mettere bombe e compiere atti provocatori". "Adotteremo tutte le misure appropriate" in relazione alle violenze di Gaza, ha dichiarato all'Afp Fatou Bensouda, capo della procura, "il mio staff sta seguendo in modo attento gli sviluppi sul terreno e sta registrando ogni possibile crimine che potrebbe rientrare" nella giurisdizione della Corte. Martedì la situazione nella Striscia di Gaza sarà discussa dal Consiglio di sicurezza dell'ONU. A Istanbul durante una manifestazione con migliaia di partecipanti sono state bruciate bandiere di Israele e Stati Uniti. "Si possono sentire molte cose, ma ci sono dei limiti", ha detto il ministro degli Esteri belga Didier Reynders. Lo dice il ministero della sanità della Striscia citato dall'agenzia Maan.

E i media servili parlano di "scontri", come se sparare comodamente sdraiati su piazzole sopraelevate - a mò di tiro al bersaglio - posizionate su rialzi di terreno costruiti con le ruspe su manifestanti disarmati si potessero chiamare "scontri". L'uomo - ha proseguito - è stato identificato in Nasser Aourab (51 anni). "La determinazione dello status di Gerusalemme...deve essere decisa attraverso il dialogo diretto con i palestinesi", ha affermato. Vuoi una lezione di umanità? Per il presidente turco ERdogan, in visita nel Regno Unito, è Israele ad essere "uno stato terrorista", perché "sta compiendo un genocidio".