Film Academy espelle Bill Cosby e Roman Polanski

Film Academy espelle Bill Cosby e Roman Polanski

Con questa motivazione l'Academy ha deciso di tagliare i ponti con Roman Polanski e Bill Cosby e li ha espulsi dal suo board. Lo ha comunicato la stessa organizzazione, che tra le altre cose si occupa della cerimonia degli Oscar.

Nei giorni scorsi, l'ex mattatore de "I Robinson" è stato riconosciuto colpevole in Tribunale, nell'ambito di uno dei processi pendenti per violenza sessuale ai danni di una donna, drogata ed abusata nel 2004. L'Academy, dopo lo scandalo sessuale che ha travolto il produttore Harvey Weinstein, anche lui espulso lo scorso ottobre, e la nascita del movimento #MeToo che ha incoraggiato centinaia di donne a farsi avanti e a denunciare gli abusi subiti, ha rivisto i suoi standard etici e ha stabilito un codice di condotta per tutti i suoi membri. Sul regista franco-polacco, invece, pende da oltre 40 anni un mandato di arresto da parte degli Stati Uniti: l'accusa è di violenza sessuale su una ragazzina di 13 anni con l'aiuto di sostanze stupefacenti.

Bill Cosby e Roman Polanski sono fuori dal board dell'Academy.

Cosby è fresco di condanna per violenze sessuali, mentre Polanski è attualmente sotto inchiesta da parte della polizia svizzera per un ulteriore stupro, compiuto nel 1972 nella città elvetica di Gstaad ai danni di una ragazza che all'epoca aveva 15 anni. Il produttore ha tuttavia mantenuto l'Oscar vinto nel 1999 con Shakespeare in Love. Allo stesso modo Polanski conserverà la statuetta vinta nel 2003 come miglior regista per il film 'Il Pianista'. Allo stesso tempo, istituzioni accademiche come Yale University e Temple University hanno revocato all'attore la laurea ad honorem.