Fastweb, 220 posti di lavoro in Italia

Fastweb, 220 posti di lavoro in Italia

Fastweb ha deciso di riportare in Italia parte delle attività di assistenza clienti e di gestire a Cagliari e Lecce i call center che finora rispondevano dall'Est Europa.

Fastweb dal canto suo ha fatto sapere che la scelta di tornare in Italia è stata determinata dalla volontà di garantire ai propri clienti un "più alto livello qualitativo nell'erogazione del servizio" e "al fine di garantire la presenza nel Paese di un'industria dei servizi di Customer Care professionale, di elevata qualità, concorrenziale ed economicamente sostenibile".

L'operatore ha stretto un accordo triennale con Comdata, gruppo che si occupa, come anticipato prima, dell'assistenza tecnica e commerciale ai clienti appartenenti a Fastweb. Si aprono dunque nuove possibilità di lavoro per i giovani cagliaritani. Alcune posizioni saranno ricperte da attuali impiegati della società, ma per tante altre sarà necessario selezionare nuovo personale.

L'iniziativa di Fastweb è infatti una diretta emanazione del Protocollo di Autoregolamentazione promosso dal Ministero dello Sviluppo Economico firmato lo scorso 4 maggio a Palazzo Chigi da Fastweb e dalle principali aziende italiane committenti di servizi di call center.

"È la conferma che è possibile combattere e vincere la battaglia contro le delocalizzazioni nel settore dei call center". Vi terremo aggiornati sulle assunzioni a Cagliari e Lecce.