Facebook, Zuckerberg accetta l'invito del Parlamento europeo

Facebook, Zuckerberg accetta l'invito del Parlamento europeo

Dopo settimane di negoziati, il ceo e fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg, ha accettato di incontrare degli eurodeputati a Bruxelles.

"I nostri cittadini meritano una spiegazione completa e dettagliata", ha detto il presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, in una dichiarazione pubblicata su Twitter. Manifestando apprezzamento per la decisione di Zuckerberg di "presentarsi di persona davanti ai rappresentanti di 500 milioni di europei", Tajani aveva parlato di "un passo nella giusta direzione per ristabilire la fiducia".

La Conferenza dei Presidenti, ha sottolineato, "ha concordato che Mark Zuckerberg debba venire a chiarire le questioni legate all'uso dei dati personali in un incontro con i rappresentanti del Parlamento europeo". La Conferenza dei presidenti ha anche deciso di organizzare, nelle prossime settimane, un'audizione con le parti interessate. "L'accento sarà messo, in particolare, sul potenziale impatto su alcuni processi elettorali in Europa". Intanto l'Eliseo ha dato notizia che il presidente francese Emmanuel Macron riceverà il 23 maggio Zuckerberg, assieme a una cinquantina di dirigenti di grandi imprese del settore tecnologico. L'occasione sarà una riunione denominata 'Tech for Good'.